mercoledì 4 aprile 2018

Merende per la scuola

Oggi i bambini sono tornati a scuola dopo le vacanze di Pasqua e ....sarò una nonna all'antica, ma sinceramente preferisco preparare io la merenda da mangiare durante l'intervallo. E allora, dai, mettiamoci all'opera e cerchiamo di fare qualcosa di buono.


 Le ciambelline.
300 grammi di farina, 300 grammi di farina manitoba, 2 uova intere, 300 ml di latte, 10 grammi di lievito di birra, 60 gr di zucchero, 60 gr di burro, scorza di limone o arancia grattugiata, mezza bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale. Impastare il tutto, far lievitare fino al raddoppio, circa due ore, formare le ciambelle e lasciarle lievitare ancora per un'oretta, Friggerle in olio caldo.


 Le brioches
Fare il lievitino con 150 gr di farina, 90 di acqua e mezzo cubetto di lievito di birra. Farlo lievitare per un'ora, poi unirlo a 350 gr di farina, 50 gr di acqua, 100 gr di burro morbido, 2 uova intere, un cucchiaio di farina di nocciole, 100 gr di zucchero e 10 di sale. Impastare energicamente poi lievitare per un paio di ore: Formare le brioches mettendo al centro un cucchiaino di nutella. Lievitare ancora per una mezz'oretta, spennellare le brioches con uovo sbattuto e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.

 Panbauletto
250 gr di farina 00, 2350 di farina manitoba, 200 gr di acqua, 50 ml di latte, 12 gr di lievito di birra, 50 gr di olio di semi di mais, un cucchiaino di zucchero, un cucchiaino di sale. Impastare bene, far lievitare un paio di ore, poi dividere l'impasto in due parti e metterle in stampi da plumcake. Lasciare lievitare ancora un'ora, poi cuocere per trenta minuti in forno a 180 gradi. A completo raffreddamento, tagliare il panbauletto a fette. Si ottengono ottimi toast, oppure ricoperti di pomodoro e mozzarella e passati un attimo in forno, diventano buonissime pizzette.

Focaccia
Sciogliere mezzo cubetto di lievito di birra in 300 ml di acqua, aggiungere un cucchiaio di zucchero, un cucchiaino di sale, due cucchiai di olio evo, 400 gr di farina e due cucchiai di fiocchi di patate (quelli che si usano per fare il purè). Impastare e lievitare per due ore. Stendere con le mani unte di olio, lievitare ancora una ventina di minuti. Formare i classici buchi con le dita, cospargere di olio e infornare a 180 gradi per mezz'ora. Quando la focaccia è fredda, si può tagliare a metà e farcire a piacimento

venerdì 30 marzo 2018

Soufflè di verdure

Oggi vi presento i soufflè di spinaci. Ho trovato questa ricetta sulla pagina Facebook di due simpatiche signore, Katia e Serena, proprietarie della Gastronomia Cucina Amica di Manta (Cuneo). Hanno anche un canale YouTube dove postano i loro video, nei quali spiegano passo per passo le ricette delle specialità che si possono trovare nella loro Gastronomia. Questo è il loro video n. 12.


Per 12 pirottini occorrono: 400 grammi di uova, 400 grammi di besciamella oppure di ricotta, 100 grammi di parmigiano grattugiato, 250 grammi di verdura (spinaci oppure zucchine o cavoli, cavolfiori ecc...) un pò di sale. Frullare il tutto, versare nei pirottini oliati e cuocere in forno  a bagnomaria a 160 gradi per 30 minuti. Aspettate che siano completamente freddi prima di sformarli. Ottimi serviti con la bagna cauda, oppure con la fonduta.

domenica 18 marzo 2018

Grissini al sesamo

Ricordate il grande Paolo Armando di Masterchef 4, la tigre di Cuneo? Ebbene, questa ricetta è sua ed è favolosa. Grazie Paolo e grazie alla mia amica Natalia che me l'ha passata.



Ingredienti: 300 gr di farina, 60 gr di olio extravergine, 4 gr di lievito di birra, 6 gr di sale, 150 ml di acqua, 30 gr di semi di sesamo.
Sciogliere il lievito di birra nell'acqua e incorporarvi un terzo della farina: aggiungere l'olio con i semi, il sale e la restante farina. impastare bene, poi far lievitare in una ciotola unta e ricoperta di pellicola per un minimo di 6 ore a un massimo di 12 ore. Io li ho messi a lievitare di sera, così il mattino dopo erano pronti per la seconda fase, Versare il panetto su un piano poco infarinato e dividerlo in due. Formare due cilindri di circa 10 X 30 che andranno posti su una placca da forno oliata. Ungere la superficie dei cilindri, ricoprirli di pellicola a contatto e lievitare nuovamente per un minimo di 4 ore fino ad un massimo di 8 ore. a questo punto tagliare in tanti piccoli cilindri di circa 1,5 cm di spessore. Con le mani, tirare delicatamente le estremità fino ad allungarli di circa 20/25 cm. Far riposare i grissini per 30 minuti poi infornarli a forno caldo a 210 gradi per 1315 minuti.
il procedimento è un po' lungo, ma vi assicuro che ne vale veramente la pena.

lunedì 12 marzo 2018

Insalatina con stelline di frolla salata

La scorsa settimana abbiamo celebrato la festa della Donna con una bella cena in compagnia al Centro di Incontro di Confreria. Io ho dato una mano in cucina e la mia amica Tiziana ha preparato questo bellissimo e buonissimo antipasto che è stato molto gradito dalle quasi 60 signore presenti,


Ingredienti per l'insalatina: sedano rapa tagliato a julienne, bresaola o manzo affumicato anche questo tagliato a listarelle, cubetti di mela e parmigiano a scaglie. Mescolare il tutto e condire con olio di oliva. Prima di servire, aggiungere un pochino di rucola.

Ingredienti per la stellina: 3 hg di farina, 3 hg di parmigiano grattugiato, due uova e un bicchiere di olio di semi di mais. Impastare il tutto, stendere tra due fogli di carta forno, formare le stelline che andranno spennellate di tuorlo e decorate con semi di sesamo. Cuocere in forno caldo a 220 per 15 minuti.

giovedì 1 marzo 2018

Salsa all'aglio (bimby)

Oggi vorrei dedicare questa ricetta ad Antonietta, la mamma di Velletri che versa in gravissime condizioni dopo che il marito ha sterminato tutta la sua famiglia in un raptus di follia. Antonietta era una di noi, faceva parte del nostro gruppo Supermamme con il Bimby.


Inserire nel boccale uno spicchio di aglio, un cucchiaio di aceto di mele, un pizzico di sale e un misurino di latte. Sul coperchio con misurino capovolto, versare due misurini di olio di semi di mais. Velocità 10 per un minuto.
Questa salsa accompagna benissimo i peperoni pelati al forno, oppure semplicemente spalmata sul pane. A casa mia è una delle salse per la bourguignonne,

lunedì 26 febbraio 2018

Polpettone

 Il grande freddo è arrivato. In questo momento a Cuneo ci sono meno quattro gradi e sono le 15.30. La scorsa notte, il termometro ha registrato meno dieci e le previsioni dicono che Burian durerà ancora quasi tutta la settimana. Quindi, dopo aver portato i nipotini a scuola e sbrigato altre incombenze, mi ritiro come al solito nella cucina. Oggi facciamo il polpettone.


In una ciotola mescoliamo 500 grammi di carne macinata di vitello, 300 gr di salsiccia sbriciolata, due uova, parmigiano grattugiato, sale e pepe, un pizzico di noce moscata e pangrattato. Prendiamo ora un foglio di carta forno bagnato e strizzato ed adagiamoci sopra delle fette di bacon sulle quali stenderemo il nostro composto dandogli la forma di un rettangolo. Io ho ricoperto la carne con mortadella e mozzarella, ma si possono utilizzare prosciutto, speck ecc....Arrotoliamo poi il tutto dandogli la forma di un salame ricoperto di bacon,  avvolto nella carta forno. Prepariamo un soffritto con cipolla, carota, sedano e uno spicchio di aglio. Cuociamo  il polpettone per un'ora circa.  Quando sarà freddo, lo taglieremo a fette.


venerdì 23 febbraio 2018

Cracker

Fuori nevica e sembra che non abbia intenzione di smettere. Fin da piccola non mi è mai piaciuta la neve, non so perchè mi da un senso di angoscia. devo tenere la mente occupata in altre faccende per evitare di guardare continuamente fuori. Ed allora cosa c'è di meglio che cucinare qualcosa che i ragazzi apprezzeranno tornando da scuola?

Cracker:
300 gr di farina, 100 ml di acqua, 80 ml di olio evo, un cucchiaino di sale. A piacere si possono aggiungere origano, cipolla disidratata, concentrato di pomodoro, ecc,,,
Impastare bene, lasciar riposare per circa un'oretta, poi tirare la sfoglia sottilissima. Io ho steso al secondo buco piccolo della macchina per pasta, Tagliare i cracker e cuocerli in forno caldo a 180 gradi per 20 minuti.


martedì 20 febbraio 2018

Pane alla curcuma

Qui a Confreria ha aperto da qualche mese, una panetteria fantastica. Il titolare, Alessandro, fa del pane non solo squisito, ma ogni giorno sforna una specialità diversa. Ben lungi da me l'idea di emulare il maestro, però il mio pane alla curcuma non è niente male.


Per una decina di panini ho impastato 150 gr di farina di tipo 1, 150 gr di farina multicereali, 200 gr di farina integrale,un cucchiaio scarso di curcuma, 350 ml di acqua, un cucchiaino di olio extravergine di oliva, un cucchiaino di sale e mezzo cubetto di lievito di birra. ho fatto lievitare l'impasto per circa due ore, poi ho formato i panini che hanno lievitato ancora per un'oretta circa. Ho spennellato la superficie con un mix di acqua e olio ed ho cosparso con i semi di sesamo. infine ho cotto i panini in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti.

domenica 18 febbraio 2018

Crostata salata

E' da un bel po' di tempo che manco da questo blog. Ho avuto un periodo non semplice, in cui molte cose sono cambiate nella mia vita. Nonostante tutto ho continuato a cucinare per la mia splendida famiglia. un piccolo modo per ringraziare figli, generi e nipotini che mi sono stati vicini con tanto affetto. Ora riprendo a condividere le mie semplici ricette, cominciando da questa crostata salata che è piaciuta a grandi e piccini.


Per la base:
200 gr di farina, 3 uova, 150 ml di latte, 80 gr di olio di semi di mais, un cucchiaino di sale, 80 gr di parmigiano grattugiato e una bustina di lievito per torte salate. Mescolare il tutto, trasferire nello stampo furbo e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 25 minuti.
Quando la crostata è fredda, si decora a piacere, Io l'ho ricoperta con formaggio spalmabile poi ho aggiunto pomodorini, mozzarelle ciliegine, olive, prosciutto cotto e foglie di basilico fresco.

mercoledì 28 maggio 2014

Baba' al rhum

Quando Alis era piccola, non tanti anni fa, avevo fatto il baba e lei,che non parlava ancora bene, lo aveva subito chiamato il babau. Da allora tutte le volte che preparo questo dolce, mi torna in mente Alis con il suo Babau.


La ricetta è quella del libro base.
Per il baba' 300 gr di farina, 45 di zucchero, 4 uova, 100 gr di burro morbido,  un cubetto di lievito di birra, un pizzico di sale.
Per lo sciroppo 350 gr di acqua,150 di zucchero, 150 di rhum, scorza di limone grattugiata.
Versare nel boccale tutti gli ingredienti Impastare 30 sec vel 6. Lasciare lievitare per 30 minuti nel boccale. Lavorare di nuovo l'impasto per un minuto vel spiga. Togliere l'impasto e sistemarlo nello stampo per baba, lasciarlo lievitare per un'ora fino al raddoppio del volume. Cuocere in forno caldo a 220 gradi per 10 minuti poi 20 min a 180.
Preparare lo sciroppo versare nel boccale l'acqua e lo zucchero con la buccia di limone 5 min 60 gradi vel 1. Togliere la scorza di limone e unire il rhum. Con questo sciroppo inzuooare più volte il baba appena sfornato, usando tutto lo sciroppo. Decorare con panna montata.